menu

 photo home_dpdp_zps5d54fd4e.png  photo chi_sono_dpdp_zpsfb5fadb6.png  photo ricette_dpdp_zpsd793bcb7.png  photo link_dpdp_zpsc837a305.png

Pudding di pane alle banane, cioccolato e noci pecan


Seppur mi stia abituando al tenero clima primaverile senza troppi risentimenti, un paio di giorni di pioggia scrosciante non li disdegno affatto, anzi mi stanno mettendo proprio di buon umore.

Mi sono addormentata con la finestra socchiusa, ieri sera, per annusare meglio l’aria, che sapeva di terra umida e odorosa, quasi vivificata dalla pioggia, dai goccioloni incessanti.
E stamattina mi sono svegliata con lo stesso dolce ticchettio, capace di farmi scendere dal letto senza alcuna fatica né esitazione. Ho studiato con rinnovata concentrazione, ho cucinato un bel pranzetto per il mio ragazzo nella calma della casa (per una volta vuota e dunque a mia completa disposizione!) e nel pomeriggio ho sfornato questo meraviglioso dolce, che sa di autunno, di calduccio domestico, di caminetto acceso…



L’ho fatto un po’ ad occhio, è stata un’invenzione last minute, ispirata dal clima e soprattutto dal fatto che avevo in casa un pacco intero di pane morbido a rischio scadenza!

Il bello è che potete variare praticamente tutti gli ingredienti, tranne la crema inglese! Dev’essere buonissimo con il pan brioche e le fragole, per esempio!

Ingredienti:

(per una teglia da 30x15 cm)

15 fette di pane morbido ai 5 cereali (senza conservanti e/o trattamenti con alcol etilico!)
1 l di crema inglese*
3 grosse banane mature
2 manciate di gocce di cioccolato fondente
2 manciate di noci pecan sgusciate

I. Imburrate la teglia e accendete il forno a 200°. Sistemate 8 delle 15 fette di pane sul fondo della teglia, facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti.

II. Sistemate sopra il pane le banane tagliate a rondelle non troppo sottili e le gocce di cioccolato. Coprite il tutto con le restanti fette di pane morbido, sovrapponendole un po’ (qui non importa coprire tutti gli spazi, anzi se si intravede qualche fetta di banane è più carino!).

III. Versate su tutta la superficie la crema inglese ( che non dev’essere fredda di frigo, quindi se la preparate prima ricordatevi di toglierla dal frigo e usatela a temperatura ambiente!) ed infornate per 10’ a 200°, poi per 30’ a 180°. Servite caldo o tiepido, inserendo al centro di ogni porzione un cubetto di cioccolato fondente.

*Io la faccio mettendo sul fuoco 4 bicchieri di latte intero con una bacca di vaniglia, i cui semi sono stati messi in una ciotola con 4 tuorli e 4 cucchiai di zucchero bianco; sbatto un po’ le uova e lo zucchero e quando il latte è quasi bollente lo verso a filo sul composto, mescolando; poi trasferisco il tutto di nuovo nel pentolino e lascio addensare a fuoco lento (continuando a mescolare).

6 commenti:

  1. invece a me questa pioggia battente(come in questo momento) mette tristezza e tanto freddo... vabbè ma mi consolo con una porzione di questa delizia!!!

    RispondiElimina
  2. viene voglia di prendere un cucchiaio e di accoccolarsi sul divano sotto la copertina!!!
    bellissima la prima foto!

    RispondiElimina
  3. che buono! non l'ho mai fatto ma le tue foto mi invogliano!!! brava!

    RispondiElimina
  4. davvero interessante e invitante...mi piace! Brava!

    RispondiElimina
  5. @ Ely: eheh ti assicuro che la maggior parte delle persone la pensa come te! ma io e la pioggia siamo legate da profondo amore! baci

    @ Alem: grazie! in effetti io ho fatto proprio così, me lo sono gustato sotto un bel plaid! baci

    @ Acquolina: provalo, è un ottimo modo per liberarsi del pane raffermo e viene davvero gustoso! baci

    @ Alessandra: grazie mille, sono contenta che ti piaccia! baci

    RispondiElimina
  6. Un dolce originale, favoloso!

    RispondiElimina

Commenta: mi fa piacere sapere la tua opinione!

Creative Commons License
Dalla parte dei pasticcini by Carlotta Ercolini is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.
Based on a work at dallapartedeipasticcini.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://dallapartedeipasticcini.blogspot.com/.