menu

 photo home_dpdp_zps5d54fd4e.png  photo chi_sono_dpdp_zpsfb5fadb6.png  photo ricette_dpdp_zpsd793bcb7.png  photo link_dpdp_zpsc837a305.png

Crostata di ricotta e pere al profumo di limone



Dovete sapere che il mio rapporto con La Pasta Frolla è sempre stato molto conflittuale: ho provato a conquistarla in mille modi, ma Lei niente… mi rimane indifferente, non si lascia domare, fa la difficile e mi complica la vita!
Ogni volta che tento di farla – amorevolmente, pazientemente e con ogni accorgimento- va a finire che chiamo mia madre a gran voce dalla cucina e le cedo il posto: arrivata lei, La Frolla scontrosa si rilassa e in pochi attimi è pronta per essere riposta in frigo, mentre io me ne sto in un angolo, sconfitta, con le mani ancora tutte impiastricciate. Sempre così. Ogni volta.

Poi ieri sono incappata in questa meraviglia di perfezione e mi ha fatto proprio venir voglia di ritentarci.
Ho deciso di cambiare tattica. Ho pensato: forse devo farla quando in casa non c’è nessuno che possa accorrere in mio aiuto, d’altra parte è una faccenda tra me e Lei.
Mi sono messa a cercare una ricetta dalla quale prendere spunto (ovviamente sono ricorsa alla Bibbia delle foodbloggers, come in ogni caso di emergenza) e una volta trovata, ho preparato tutto: i tuorli già separati dagli albumi, tutti gli ingredienti pesati e in bella vista sul tavolo, ogni cosa al suo posto.

Mentre formavo la fontana di farina e aggiungevo il burro a pezzetti, ho capito: sono stata troppo premurosa con la mia Frolla, l’ho sempre trattata con troppe riverenze e salamelecchi… La verità è che con le frolle si deve essere un po’ ruvidi, brutali: un impasto veloce, il minimo indispensabile, senza degnarle di una carezza in più! Una sabbiatura rapida e poi giusto il tempo di far amalgamare le uova e via, subito in frigo! Ce l’ho fatta! E da lì, tutto è stato in discesa…

Crostata ricotta e pere (ispirata dal Cavoletto, con modifiche)

Per La Frolla (ricetta di famiglia, collaudata)
250 g di burro freddo a pezzetti
500 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo + 3 tuorli
1 pizzico di sale

I. Fare una fontana con la farina e al centro mettere il burro freddissimo; lavorarla il minimo indispensabile con la punta delle dita, ottenendo la sabbiatura
II. Riformare con questo composto una fontana e mettere al centro le uova, lo zucchero e il sale; amalgamare in fretta gli ingredienti cercando di non scaldarli, formare una palla e riporla in frigo (almeno un’oretta)

Per la farcia
400 g di ricotta di mucca (un po' meno dell'originale)
5 pere kaiser
70 g zucchero (un po' meno dell'originale)
La scorza di 1 limone (al posto della cannella, che io adoro ma che in famiglia tutti detestano, sigh!)

I. Lavorare la ricotta con lo zucchero e la scorza di limone, poi unire le pere tagliate a dadi.

Assemblaggio
Accendere il forno a 180°. Tirare fuori la frolla dal frigo, stenderla e adagiarla su una tortiera di 20 cm circa. Eliminare le eccedenze di pasta con un coltello, bucherellare la superficie con una forchetta e riporre in frigo. Nel frattempo con la pasta rimasta ricavare delle strisce larghe 3 cm circa, per formare la griglia.
Togliere la frolla dal frigo, farcirla con il composto di ricotta e pere, decorarla con le strisce di pasta ed infornare per circa 40 min.




Davvero buonissima, piena di frutta, delicata!

Pasticcino vs Pasta Frolla: 1 a 0

18 commenti:

  1. :-) questo racconto delle tue liti con la pastafrolla e' troppo divertente!!! Ma all fine ce l'hai fatta...e questa torta sembra buonissima!!!
    Da provare.
    Ciao
    Paola

    RispondiElimina
  2. @ piccoLINA: eheh la Pasta Frolla è scontrosa, come ho già detto!comunque grazie mille, buon pomeriggio!
    @ Nina: Thank you honey!

    RispondiElimina
  3. Ciao Carlotta,
    piacere di conoscerti!
    Ti trovo per caso e scopro un blog carino con un nome buffissimo e una ragazza di Pescia che lo gestisce... ;)
    Benvenuta in questo mondo di pazze foodblogger!

    RispondiElimina
  4. @ Carolina: piacere mio! Il tuo blog è favoloso! Quindi conosci Pescia? Grazie del benvenuto e... buona giornata!

    RispondiElimina
  5. ciao Carlotta, mi piace il nome del tuo blog!
    Io la mia frolla migliore me la ricordo ancora, avevo una fretta incredibile di infornare e uscire di casa...mai più venuta così buona!
    A proposito, la bibbia dei lievitati e degli impasti di base in rete la trovi da Profumo di Lievito di Adriano Continisio, spero che ti sarà utile!

    RispondiElimina
  6. questa crostata è talmente bella e perfetta nelle forme che sembra finta!
    o meglio, ricorda quelle di nonna papera :p
    sai il mio ragazzo adora le crostate con la ricotta (gliele fa spesso sua madre) ma forse con questa ricetta riesco a fregare il primato alla suocera! :p

    RispondiElimina
  7. @ cavoliamerenda: è proprio vero che la fretta aiuta, allora! Grazie per la dritta, ci farò un salto! Grazie per esser passata! A presto!

    RispondiElimina
  8. @ Cuochella: che piacere vedere un tuo commento! Grazie dei complimenti! Con questa crostata potrai di sicuro spodestare la suocera! Baci..

    RispondiElimina
  9. Spettacolare!! Bella da vedere e golosissima!

    RispondiElimina
  10. @ Dolcetto: Grazie mille! baci!

    RispondiElimina
  11. Davvero interessante, immagino sia buonissima, complimenti!

    RispondiElimina
  12. Mi piace un sacco questa crostata!
    Vado matta per la ricotta e secondo me con la pera va benissimo baciiii

    RispondiElimina
  13. Doveva essere buonissima.........
    Perchè non me l'hai fatta sentire?
    Maledetta.......

    RispondiElimina
  14. ripasso da questa torta e non posso fare a meno di (ri)scriverti che sei proprio brava, so che ho già commentato in passato ma non ti offendi mica se ti scrivo un'altra volta? =)
    proprio bella davvero, io con le strisce delle crostate sono un vero impiastro =)

    RispondiElimina
  15. grazie cara! Assolutamente mi fa piacere che mi riscrivi, anche perchè adoro il tuo blog e sono molto felice che tu apprezzi il mio! Baci!

    RispondiElimina
  16. Viva il limone!!!!!!!!
    Complimenti! !!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  17. Viva il limone!!!!!!!!
    Complimenti! !!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Commenta: mi fa piacere sapere la tua opinione!

Creative Commons License
Dalla parte dei pasticcini by Carlotta Ercolini is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.
Based on a work at dallapartedeipasticcini.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://dallapartedeipasticcini.blogspot.com/.