menu

 photo home_dpdp_zps5d54fd4e.png  photo chi_sono_dpdp_zpsfb5fadb6.png  photo ricette_dpdp_zpsd793bcb7.png  photo link_dpdp_zpsc837a305.png

Focaccia al siero di latte (e la ricotta fatta in casa!)

Lo scorso fine settimana ho dedicato un'ora o poco più del mio tempo alla preparazione della ricotta fatta in casa, o meglio della cagliata; l'idea mi ronzava nella mente da anni, ma come succede spesso si era depositata in un angolino recondito della memoria e dunque era stata accantonata.

Io nutro una vera e propria ossessione per la ricotta: la amo da sola (quella buona), con un cucchiaino di caffè macinato e un po' di zucchero, con la marmellata e nella preparazione di qualsiasi piatto, sia esso dolce o salato! 

La sua versatilità, il suo gusto delicato e la sua consistenza estremamente morbida la rendono davvero un ingrediente indispensabile in cucina, da tenere sempre in frigo. 
Certo, c'è da dire però che la ricotta che troviamo al supermercato non ha niente a che vedere con quella fresca, quella vera: sembra piuttosto una crema spalmabile dall'odore indefinito e il sapore plasticoso. 

Ecco allora che l'idea di farsi la ricotta in casa mi è sembrata la soluzione migliore, soprattutto per quando non ce ne possiamo procurare di alta qualità e dovremmo ripiegare su quella industriale.

Il procedimento è semplicissimo, vi basterà avere una fuscella di plastica (il resto lo avrete sicuramente in casa): 

(per 200 g ) scaldate un litro di latte intero con una presa di sale e -poco prima che bolla- aggiungete 2 cucchiai di succo di limone; vedrete che dopo un minuto il latte inizia a separarsi in una parte grumosa più solida (la cagliata) e una più liquida (il siero); a questo punto spegnete il fuoco e mescolate per qualche minuto, dopodiché potrete filtrare la parte solida e sistemarla nella fuscella, tenendo da parte il siero. Lasciate riposare in frigo per almeno 2 ore.

Questa è la ricetta che si trova in rete, su vari forum e blog di cucina. 
Il sapore di questa "ricotta" è davvero ottimo, anche se la consistenza risulta un po' troppo dura rispetto a quella che avrei desiderato (forse basta scolarla un po' di meno dal liquido)! Mi riservo di continuare a sperimentare: vorrei provare a farla con latte di pecora o di capra, oppure mixare latte e panna fresca... In rete ho letto che, se vogliamo fare la vera ricotta (cioè cotta due volte) dobbiamo mettere a bollire il siero avanzato con una percentuale ulteriore di latte e ripetere tutto il procedimento (proverò a fare anche questo!). 

Probabilmente riunirò in un unico post tutte queste varianti. Nel frattempo, prosegue la mia amorosa inchiesta verso la ricotta perfetta!

Con il siero avanzato (e ne avanza tanto: 700 ml circa) potete preparare questa semplice focaccia, molto gustosa e fragrante (credo che si possa utilizzare anche per l'impasto di scones, cakes e pancakes!)


focaccia siero 2



focaccia siero 1


Ingredienti

500 g farina 0
1 cubetto di lievito di birra fresco (25 g)
300 ml di siero di latte a temperatura ambiente
10 g sale
10 g zucchero
20 ml olio extravergine di oliva

I. sbriciolate il cubetto di lievito nel siero di latte ed unitevi lo zucchero; lasciate sciogliere.
II. sul piano da lavoro (oppure dentro una ciotola capiente) versate la farina ed il sale, formando una fontana; al centro versate il composto liquido e l'olio; iniziate ad incorporare e poi impastate bene per almeno 6 o 7 minuti. Mettete a riposare in una ciotola unta d'olio, coprite con un panno e lasciate lievitare per almeno un'ora (fino al raddoppio).
III. sistemate l'impasto in una teglia rettangolare ed allargatelo bene con le mani; lasciate lievitare per una mezz'ora; praticate dei buchi con il vostro dito lungo tutta la superficie della pasta.
IV. preparate una salamoia mescolando parti uguali di acqua e olio + una presa abbondante di sale fino e spennellatela generosamente su tutta la superficie. Infornate per mezz'ora a 200°.


focaccia siero dettaglio

9 commenti:

  1. una focaccia magnifica e che dire sulla ricotta....bravissima!
    baci

    RispondiElimina
  2. Un'idea grandiosa!!!!! Geniale! Che dirti? Devo fare il formaggio e questa focaccia :-))) Un bacione

    RispondiElimina
  3. Bella idea e per la ricotta la penso come te !! e provo a farla grazie ciao

    RispondiElimina
  4. Ciao, stavo cercando una focaccia è ho trovato la tua,bellissima e poi la ricotta...
    brava

    RispondiElimina
  5. ha un aspetto magnifico, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Che bello questo tuo post è tutto da provare
    grazie ciao

    RispondiElimina
  7. Cara Carlotta, complimenti per il bellissimo blog e per le stupende immagini!
    Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line. Viaggia fra le più belle immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

    Abbiamo tanti bravi foodbloggers fra i nostri utenti, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina

Commenta: mi fa piacere sapere la tua opinione!

Creative Commons License
Dalla parte dei pasticcini by Carlotta Ercolini is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.
Based on a work at dallapartedeipasticcini.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://dallapartedeipasticcini.blogspot.com/.